Come Creare un Frutteto
Le basi per iniziare

M.A.I.E.R. Srl

Hai mai pensato di creare un piccolo frutteto nel giardino di casa tua per raccogliere, ad ogni stagione, la frutta che tu stesso hai curato con attenzione e con amore?
Creare un frutteto non è una missione impossibile, è solo meno immediata rispetto ad un orto: l’orto premia i tuoi sforzi immediatamente, di stagione in stagione, il frutteto è paragonabile, invece, ad un investimento a lungo termine, per cui dovrà passare del tempo prima che tu possa godere del tuo lavoro.

Per creare un frutteto serve una certa progettazione e la conoscenza di alcuni requisiti minimi: il terreno deve essere ben esposto al sole, protetto dal vento e non all’ombra – attenzione alla vegetazione o agli edifici circostanti; devi anche conoscerne la composizione, in modo da sapere se è abbastanza ricco di sostanza organica e nutrienti.
Conoscendo il clima e la qualità del terreno puoi scegliere le migliori piante da frutto da mettere a dimora.

Veniamo adesso alle informazioni più tecniche. Quando scegli le piante pensa alle tue preferenze: se desideri piante che abbiano una maturazione scalare devi scegliere diverse varietà – precoci, mediane e tardive; se vuoi piantare un mix di alberi da frutto differenti, scegli varietà autofertili, cioè in gradi di autoimpollinarsi.
Devi poi scegliere il sesto di impianto, ovvero la disposizione e le distanze delle piante, che, in genere, dipende dalle dimensioni delle piante adulte, per cui tieni presente che ognuna ha mediamente un ingombro di 4-7 metri di diametro.

La preparazione del terreno


Per prima cosa ripulisci il terreno da ogni erbaccia, poi lavoralo in profondità in modo che possa accogliere le nuove piante.
Procedi poi ad una concimazione di fondo preimpianto, che serve a rendere il terreno più fertile e a creare le condizioni ottimali per la messa a dimora delle piante. Sono ottimi allo scopo i concimi con fosforo e potassio, assieme al concime organico, come il letame, il compost o il concime organico pellettato. Una volta distribuito il materiale prescelto va vangato bene per far sì che venga incorporato nel terreno.

La messa a dimora


Per ciascuna pianta prepara una buca di circa 50 cm di diametro e dividi la terra di scavo più superficiale da quella più profonda; al momento di riempire nuovamente ciascuna buca, dopo aver messo a dimora la pianta, rispetta la stratificazione.
In ultimo, fissa un tutore che sostenga e guidi la pianta durante la crescita e innaffia.
Per quanto riguarda il periodo della messa a dimora si consiglia l’autunno – ottobre/novembre – per le piante giovani di 1-2 anni e il tardo inverno e l’inizio della primavera per le piante già cresciute di 3-4 anni.

L’irrigazione


L’irrigazione è un aspetto da non sottovalutare: se il frutteto è piccolo ti basterà il tubo dell’acqua, ma se è di grandi dimensioni devi allora provvedere all’istallazione di un impianto di irrigazione.



Richiesta informazioni
Vuoi informazioni per l'acquisto, clicca per chiamare
+390578294200 WhatsApp
oppure inviaci la tua richiesta compilando il modulo.
comunicazioni@maiergroup.it