Robot Tagliaerba
I parametri per la scelta

M.A.I.E.R. Srl

Per avere un pratio sempre curato e perfetto è necessario un certo impegno e un buon tosaerba.
Ma se tagliare l’erba non fa proprio per te, puoi delegare questa attività a qualcun altro, magari un bravo giardiniere, o a qualcos’altro, un robot tagliaerba, che svolge il suo compito in completa autonomia mentre tu puoi dedicarti ad altro.

Di robot tagliaerba ne esistono molti tipi in commercio. Vediamo quali sono i parametri per effettuare una scelta corretta per le tue esigenze.

Parametro n.1: le dimensioni del prato


Per prati di piccole dimensioni, ovvero per appezzamenti di terreno fino a 400 metri quadrati, vanno bene i robot tagliaerba standard, che lavorano bene su terreni completamente pianeggianti o con una pendenza minima e che non presentino particolari asperità.
Questo tipo di robot tagliaerba è dotato di una serie di sensori che rilevano gli ostacoli maggiori presenti sul percorso: in questo modo il robot riesce a modificare il proprio tragitto evitandoli.
I modelli più evoluti possono interagire con noi tramite una app dedicata attraverso la quale è possibile disegnare il prato e quindi programmare minuziosamente il percorso del robot – questa funzione risulta particolarmente utile quando sul prato sono presenti fiori o piccoli arbusti che potrebbero finire sotto le sue lame.
Su terreni sconnessi servono robot tagliaerba dalle funzioni specifiche: ruote più grandi, magari tutte e quattro motrici, sistemi antiribaltamento e di sicurezza che determinano lo spegnimento automatico del motore in caso di ribaltamento.
Sui prati di grandi dimensioni, dai 500 fino ai 1000 metri quadrati, sono preferibili i robot tagliaerba professionali: sono più grandi dei robot tagliaerba standard e hanno funzioni più specifiche.

Parametro n.2: il motore


I robot tagliaerba sono alimentati da motori elettrici, alimentati a filo e a batteria.
I robot dotati di cavo di alimentazione hanno un’autonomia praticamente infinita, ma sono forse meno pratici: possono andare bene su piccoli prati vicino all’abitazione o dovunque sia possibile accedere ad una presa di corrente. Vengono connessi alla fonte di energia, in genere, con prolunghe in grado di coprire tutto il percorso che il robot deve fare: di solito vengono collocate nel perimento del prato sia per fare da “margine” per i sensori che per evitare che lo stesso robot ci passi sopra e le danneggi. Questa soluzione, inoltre, è adatta solo ai terreni pianeggianti.
I robot dotati di batterie al litio, invece, sono totalmente autonomi, e possono essere usati anche su terreni irregolari e scoscesi.

Parametro n.3: l’interattività


I robot tagliaerba più tecnologici possono interagire con noi tramite una app. Comodamente dallo smartphone o dal tablet si può disegnare il percorso che il robot deve fare e programmarne l’accensione.

Ma anche il robot tagliaerba può “parlare” con noi, sempre tramite la app: può comunicarci lo stato di carica della batteria mentre lavora e durante la ricarica, può avvertirci dell’eventuale presenza di guasti in tempo reale e notificarci gli interventi di manutenzione periodica o straordinaria da effettuare.






Richiesta informazioni
Vuoi informazioni per l'acquisto, clicca per chiamare
+390578294200 WhatsApp
oppure inviaci la tua richiesta compilando il modulo.
comunicazioni@maiergroup.it